Spedizione OMAGGIO da 200€ – Delivery OMAGGIO da 60€ – Ordina e ritira al locale GRATIS

Spedizione in Italia OMAGGIO da 200€
Delivery Riva e dintorni OMAGGIO da 60€ 
Ordina e ritira al locale GRATIS

La via della Carne Logo

La Storia del Barbecue e Curiosità

Da dove nasce l’idea di cuocere la carne in questa maniera?

La storia del barbecue parte sempre da un’origine comune: è una modalità di cottura della cucina caraibica, copiata e portata a nord dai conquistadores spagnoli, che si è mescolata poi con i sapori della cucina europea.

Siete pronti ad approfondire la storia del barbecue? Iniziamo!

 

STORIA, NASCITA E CURIOSITÀ SUL BARBECUE

 

 

Storia del barbecue – Quando Cristoforo Colombo raggiunse l’America centrale, in particolare nei Caraibi, scovò  tribù indiane locali che cuocevano la carne sopra una fonte di calore, usando una stuoia di legna sospesa sopra uno strato di braci di legna.

Lo scopo della della stuoia era quella di tenere la carne distante dal suolo e dalla contaminazione di insetti ed altri animali terrestri, mentre il fumo teneva lontani insetti volanti e contribuiva alla lunga conservazione degli alimenti. Usavano chiamare questa tecnica di cottura baa-bu-kan.

Grazie alle migrazioni, il metodo è giunto agli indiani nativi d’ America mantenendosi praticamente inalterato nella sua impostazione ma mutando il nome in barbacoa.

Sappiamo che nel 1540, in un accampamento (nell’ attuale Mississippi),in presenza dell’esploratore Hernando de Soto, venne fatta una festa con del maiale cucinato al barbacoa.

La tecnica poi, prendendo sempre più piede tra la popolazione, si diffuse fino ad arrivare al Nord Virginia.

Gli spagnoli tornarono in Europa portando con molto entusiasmo questo “nuovo” metodo di cottura, creando una versione più moderna, spostando la cottura in lunghi parallelepipedi in muratura coperti da lastre di ferro, attribuendo il nome definitivo in barbecue.

La straordinaria capacità di intenerire anche i tagli di carne più poveri e tenaci, unita ai bassi costi realizzativi, ne facilitarono la diffusione tra la popolazione “povera”.

 

Curiosità: Si dice Bàrbecue o Barbecü

Molti stati del sud degli USA sono stati agli inizi della loro storia colonie francesi. In questi stati la nuova forma di cucina imparata dai nativi americani ha preso la fonetica francese “le barbecü”. Mentre negli altri stati di matrice britannica si dice “the bàrbecue”. Logico che in stati come il nostro vicino al territorio francese si sia diffusa la fonetica “barbecü”, anche se ormai essa è praticamente scomparsa.

Il primo kettle bbq

 

 

Il kettle nasce a Chicago nel 1952 grazie a George Stephen, dipendente del weber Bros Metal Works, un azienda che produceva boe nautiche.

Chicago essendo una città molto ventosa rendeva difficile il passatempo preferito di George, cuocere la carne sulla griglia. Il suo braciere aperto esponeva il cibo al vento, alla cenere e alle pericolose fiammate.

Una vera scocciatura per uno che grigliava spesso in famiglia!

George riuscì a trovare la soluzione osservando una boa di segnalazione metallica, nel corso di una gita in barca a vela.

Perciò decise di prendere una delle boe di scarto dell’ azienda in cui lavorava. Queste boe venivano realizzate in metallo e composte da due semisfere.

Lo divise a metà, si servì della parte inferiore come braciere, l’attrezza con tre gambe perché sia stabile, e utilizza la parte superiore come coperchio. Aggiungendo al coperchio un’impugnatura.

Questo coperchio rivoluzionò anche i sapori: mantenendo un calore omogeneo all’interno del barbecue, permise di ottenere una qualità di cottura ottimale.

Lo stupore degli amici di George Stephen davanti a questa invenzione e la morbidezza infinita delle sue grigliate lo spinsero a creare, con la moglie Marge, il marchio Weber-Stephen e a commercializzare il primo barbecue a sfera: l’Original Kettle.

Il successo fu tale da consentirgli di acquistare l’ intera azienda!

Tabella dei contenuti